Sintesidialettica.it

Sintesi Dialettica ::: per l'identità democratica

logo letteratura
Articoli
Uova di Balena
Il racconto è liberamente ispirato ad una storia vera accaduta nella provicina di Buenos Aires, dove nel 2010 il bambino boliviano Ezequiel Ferreyra è morto per un tumore al cervello a soli 7 anni dovuto alla manipolazione di prodotti agrochimici nella fattoria dove lavorava insieme alla famiglia. Questa storia si inserisce nell'ambito più ampio di uno scandalo nell'industria avicola in Argentina, dove si è scoperto come l'impresa Nuestra Huella sfruttava il lavoro di immigrati boliviani (molto spesso irregolari) con metodi da medioevo, costringendoli ad avvalersi del lavoro dei loro bambini. L'impresa era uno dei maggiori produttori ed esportatori di uova in Argentina. C'è stata un'inchiesta, ma a quanto ho capito (potrei sbagliarmi) credo che al momento sia ancora aperta e nessuno sia stato condannato in via definitiva. Hanno girato anche un documentario su questo scandalo, si chiama "La cascara rota" di Florencia Mujica. In tutto ciò, io sono rimasta particolarmente colpita dalla storia del bambino Ezequiel, e così ho deciso di scrivere un piccolo racconto di fiction per sensibilizzare sul tema dello sfruttamento dell'immigrazione e del lavoro minorile. Spero di essere riuscita a rendere la mia storia abbastanza efficace.
di Elisa Della Scala
Un’inedita lettera di D’Annunzio preannuncia le prodezze di Fiume
Soltanto otto giorni prima dell’impresa di Fiume, D’Annunzio scriveva al suo amico Giuriati preannunciando tra le righe l’imminente azione, fino ad allora nascosta, che porterà non solo alla presa della città ma anche ad una delle pagine più controverse della nostra storia moderna. La lettura di queste poche righe consegna al lettore attento le contraddizioni del momento e importanti tracce della retorica dannunziana.
di Stefano Di Matteo
Diceria dell’untore
Esordio tardivo e classico immediato, il romanzo di Gesualdo Bufalino fu il caso letterario del 1981 per successo di critica e pubblico, rivelando un autore affascinante e misterioso.
di Carlo Taddeo
Cristo, architetto della Città eterna
Vita di Gesù Cristo di Sir Hall Caine (1853-1931), figlio di un fabbro dell’Isola di Man e celebre scrittore di best-seller a livello mondiale, è il frutto di riflessioni e ricerche condotte, con passione e dedizione, nel corso di quarant’anni. Coscienza civica e comunicatore pedagogico delle virtù sociali del vittorianesimo, l’autore inglese parla di un Cristo come Fratello maggiore che annuncia il Regno Dio fatto di amore e pace, da scoprire nel cuore degli uomini. Pubblicata postuma nel 1938 dai due figli (in Italia dalla Mondadori, nel 1946, con la traduzione di Elio Vittorini), quest’opera, che si inserisce nel filone delle che vanno da Hegel a Renan, da Papini a Santucci, alla più recente di Papa Benedetto XVI, è uno degli ultimi tasselli del grandioso mosaico del Cristo davidico e messianico, vivo nel sogno dell’umanità sofferente che attende in terra la venuta del Regno dei cieli.
di Marco Ricucci
Spazio pubblico e spazio privato in The Scarlet Letter di Nathaniel Hawthorne
Pubblicato nel 1850, in un fertile quinquennio della letteratura degli Stati Uniti denominato da Otto Mathiessen “Rinascimento americano”, The Scarlet Letter è tra i romanzi del periodo l’opera che con Moby Dick
di Roberta Fornari
Brevi note su società, politica e letteratura nella Russia ottocentesca
Già in uno dei più antichi trattati di critica letteraria, l’anonimo “Perì ypsous” (Del sublime) del I secolo dell’era cristiana, si discuteva se in tempi di tirannia la letteratura (l’eloquenza) sia
di Francesco Guida
Il problema della religione in Voltaire: laicità, tolleranza, religione naturale.
La questione religiosa, soggetto tra i più importanti dell’opera voltaireiana, viene analizzata attraverso i suoi punti chiave, ovvero la lotta all’intolleranza, la natura di Dio, il bisogno della fede, la laicità del pensiero. Attraverso le definizioni del Dictionnaire Philosophique, l’analisi del Poème sur le désastre de Lisbonne ed altri testi fondamentali, vengono ricostruiti i capisaldi della teoria religiosa che sarà caratterizzante del pensiero illuminista e laico.
di Eleonora Cimpanelli
Dopo il diritto divino
Quando Shakespeare produce i suoi drammi, l’Inghilterra sta iniziando ad acquisire la fisionomia di una nazione. Il regno di Elisabetta I, sul trono dal 1559 al 1603, vede rafforzarsi il senso d’identità nazionale, farsi più stabile
di Elena Miraglia
La Repubblica dell’Uomo
di Marco Ricucci
"La città eterna" di Sir Hall Caine (1853-1931), autore di una "Vita di Gesù Cristo" pubblicata postuma (in Italia, da Mondadori, 1946, con la traduzione di Elio Vittorini), è un romanzo del 1901 che racconta una storia d’amore di stampo ottocentesco, oggetto di un’opera teatrale con la musica di Pietro Mascagni (la cui partitura orchestrale, creduta perduta, è stata recentemente ritrovata) e di due film muti del 1915 e del 1923 (in cui fece la “comparsa” Benito Mussolini appena andato al potere) , e che al ...