Sintesi Dialettica ::: per l'identità democratica

DOCUMENTI
RECENSIONI
INTERVISTE
ARCHIVIO
FORUM
Finalità

Sintesi Dialettica si propone di analizzare le categorie storiche e filosofiche del concetto di politica. L’obiettivo è diffondere tale sapere avvalendosi della commistione tra la logica della scrittura e la logica dell’immagine propria della rete internet.

In questo modo, si auspica di creare un proficuo e aperto raccordo tra il pubblico e un sistema culturale ancora prevalentemente circoscritto al solo mondo accademico e dell’editoria d’eccellenza. Il metodo organizzativo di Sintesi Dialettica è strutturato secondo meritocrazia e, in questo senso, è fondamentale la scelta di accogliere la collaborazione di chiunque dimostri competenza, correttezza e obiettività.

La redazione di Sintesi Dialettica è composta in maggioranza da giovani ricercatori, studiosi in discipline quali la storia, la filosofia, il diritto, l’economia, le scienze sperimentali, le arti e si arricchisce della determinante attività di illustri personaggi della cultura e dell’accademia.

Di primaria importanza è la prospettiva di lavorare insieme a fondazioni culturali e alle università, ma sempre con una fervida attenzione a non determinare chiusure corporative nella produzione della cultura. La difficoltà è riuscire ad affrontare i diversi temi attraverso un’analisi storica e filosofica che permetta a tutti di accedere a una conoscenza che non risulti distaccata dalla vita reale. Naturalmente non s’intende determinare una verità, ma mettere via via a confronto diverse posizioni su un unico argomento in modo da determinre un positivo dinamismo del pensiero.

In tal senso, un’ulteriore finalità di Sintesi Dialettica è la didattica. Attraverso la formidabile capacità della rete internet, intendiamo diffondere quanto possibile e con chiarezza le definizioni della cultura politica, spesso inflazionate e maleinterpretate nel pubblico dibattito. Si è molto parlato di caduta delle ideologie e di sradicamento dei principi vitali dell’agire politico.

Si rincorre il consenso attraverso i proclami, la lusinga delle persone e dei gruppi sociali. In questo senso, la classe dirigente politica si sovrappone, si confonde con le istanze della società civile non governandone gli impulsi, gli interessi particolari. Il ceto politico non sopravanza, non precede la società, perdendo così la sua funzione di dirigenza.

Qual è la differenza tra ideologia e cultura politica? Come si può intendere il rapporto tra etica e politica o tra economia e politica? Qual è oggi il concetto di metodo democratico? Cos’è un partito? Qual è il ruolo della cultura, dei principi nell’agire politico? Qual è oggi il senso delle tradizionali categorie filosofico-politiche? Occorre esaminare i concetti di democrazia, libertà, laicità, giustizia, riforma, comunità, interesse, individuo, persona, società, cultura.

Sono queste le fondamentali questioni che Sintesi Dialettica intende affrontare dando voce a quanti sentano l’urgenza di dinamizzare il sistema della cultura secondo democrazia.

Come già accennato, il nostro è un metodo dialogico: lezioni audio-video, interviste, articoli scientifici, recensioni e segnalazioni di testi, brani antologici, documenti, statistiche, panoramiche e contributi sulle scienze, sulle arti e la società, dibattiti su forum. Il forum, infatti, deve essere inteso come uno strumento democratico in grado di aprire le tematiche scientifiche a qualunque utenza.

In conclusione, Sintesi Dialettica vuole esser una rivista scientifica che, secondo un’idea pluralista, raccordi le elite intellettuali al grande pubblico, democratizzando l’alta cultura.